You are currently viewing Candele assorbiodori per eliminare i cattivi odori a casa

Candele assorbiodori per eliminare i cattivi odori a casa

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:ERBORISTERIA

Le candele assorbiodori per quelli che non amano i profumi artificiali, ecco per voi il trucco che funziona per eliminare i cattivi odori, soprattutto in cucina e profumare la casa senza inquinare l’atmosfera.

Prima di scegliere che tipo di profumo usare bisogna prima di tutto conoscere la causa dell’odore per trovare il buon rimedio.

Le candele assorbiodori saranno molto più efficaci quando si conosce l’origine del cattivo odore e si adopera un adeguato metodo per neutralizzarlo.

Quali sono le cause del cattivo odore in casa?

Le origini dei cattivi odori in casa devono essere conosciuti prima di pensare ad usare le candele assorbiodori. L’odore potrebbe essere :

  1. di quello che stai cucinando;
  2. del fumo di sigaretta;
  3. a causa di poca aerazione delle stanze;
  4. della scarpiera;
  5. degli scarichi del lavandino;
  6. dei tappeti o delle tende;
  7. dei panni sporchi;
  8. della muffa.
  9. candele assorbiodori potrebbe essere la soluzione a tutti questi punti!!

Alcune volte è sufficiente aprire le finestre e far circolare l’aria. L’odore viene anche eliminato dopo aver lavato tende, tappeti e panni sporchi. Preferibilmente anche non fumare in casa oppure usare deodoranti naturali per coprire l’odore del fumo di sigarette.

candele assorbitore profumate

Per l’odore del fritto ci sono alcune soluzioni che potete provare facilmente come il fatto di buttare una spessa fetta di mela nell’olio mentre è ancora freddo per avere un buon profumo oppure una buccia di limone. Potete anche far bollire l’aceto, i chiodi di garofano, la cannella o l’alloro dopo aver fritto per neutralizzare l’odore.

Un altro problema di cattivo odore in cucina è quello del cavolfiore che possiamo combattere mettendo un pezzo di pane, crosta e mollica, quando il cavolfiore inizia a bollire oppure qualche cucchiai di aceto bianco nell’acqua di cottura o una foglia di alloro.

Ti potrebbe anche piacere leggere:  Omeopatia e zenzero la medicina naturale guida al suo utilizzo

Potete anche provare di versare un mezzo bicchiere di latte nell’acqua di cottura.

Cosa usare per il resto della casa oltre alle candele assorbiodori?

  • Scarichi: Combattere il cattivo odore versando bicarbonato e coca cola, e poi acqua bollente e aceto.
  • Lettiera del gatto: Neutralizzare l’odore con le foglie di té verde o dell’argilla espansa.
  • Frigo: deve essere pulito con uno spray di aceto, poca acqua e succo di limone, poi potete porre all’interno degli assorbi odori come ciotoline di bicarbonato o fondi di caffè.
  • Bidoni della spazzatura : Mettere Argilla espansa nel fondo per evitare i cattivi odori.
  • Forno: Pulire con aceto di mele e succo di limone e una strofinata di sale.
  • Pentole e padelle: gli odori e le macchie possono sparire usando sale ed un poco di detersivo;
  • Scarpiera: porvi un bicchierino da caffè di bicarbonato per cacciare i cattivi odori.
  • Mobili: l’estratto di vaniglia è perfetto per eliminare l’odore di chiuso.
  • Aspirapolvere: versare qualche goccia di un olio profumato nel sacchetto.
  • Melone: mezza patata in frigo fa svanire l’odore.

Cosa usare accanto alle candele assorbiodori per profumare la casa in modo naturale?

Il profumo del mandarino chiodato o del limone chiodato sono ottimi. Basta infilare dei chiodi di garofano in un mandarino o in un piccolo limone e godervi il buon profumo.

Vi suggeriamo inoltre per gli ambienti piccoli di usare delle ciotoline nelle quali potete mettere uno strato di sale, uno strato di foglie di menta ed un altro strato di sale. Potete anche provare di mettere i petali di fiori in un bicchierino coperti da poco alcol.

Ti potrebbe anche piacere leggere:  Omeopatia e zenzero la medicina naturale guida al suo utilizzo

Cercate inoltre di creare dei profumi usando i brucia essenze, ovvero quegli oggetti predisposti per porre una candela in basso e con un piatto sopra per l’essenza.

Potete mettere un paio di cucchiaini di liquore a piacere, o anche solo vodka, scorze d’arancia e cannella.

Provate anche di mettere un goccio di liquore di rosa o limoncello, succo d’arancia ed estratto di vaniglia, sopra la candela e vedrete che in poco tempo si diffonderà un piacevole profumo.

Esiste poi il pot pourri, molto semplici da creare. Basta lasciare al sole poi pochi minuti al forno delle fette di arancia e poi metterle su petali di rose secche con anice stellato e stecche di cannella.

Un altro ottimo deodorante che potete usare insieme alle candele assorbiodori, sono i chiodi di garofanoli che si possono far bollire con scorze di agrumi ed altre spezie per diffondere un odore gradevole.

Fate caramellare una scorza di mela cotogna spruzzata di liquore e zucchero e vedrete che buon odore.

Per gli armadi e i cassetti ci sono dei sacchetti di lavanda ed erbe profumate che sono ottimi.

Un altro modo semplice e veloce di deodorare la casa se non vi piace usare le candele assorbiodori è quello di porre le scorze di agrumi (preferibilmente secche) o le foglie di alloro secche presso fonti di calore (sopra la stufa di ghisa o sui termosifoni o farla bruciare all’interno del camino).

Per finire, vi consigliamo di provare a far fondere dello zucchero con poca acqua e limone e farne una crema ambrata e poi girare per la casa mescolando. Il profumo delizioso del caramello vi resterà in mente.

Ti potrebbe anche piacere leggere:  Omeopatia e zenzero la medicina naturale guida al suo utilizzo

Se utilizzate o non le candele assorbiodori per combattere i cattivi odori potete provare questi nostri consigli molto efficaci per profumare la casa in modo economico e soprattutto naturale.